Noahs’ Ark | Isabella Pers | Rave

Gli animali che popolano l’Arca di Pers sono degli annaffiatoi che, in un simbolico scambio di ruolo delle identità, si fanno animali con proboscidi, grandi orecchie e manti colorati, capaci di custodire l’acqua-della-vita destinata a nutrire ciò che vive e cresce, contrapposti allo scenario dell’acqua-della-morte del Diluvio Universale. Gli animali/annaffiatoi navigano su una barca rivestita da quotidiani pubblicati nei giorni della pandemia. Il prossimo diluvio è contenuto, infatti, nella quotidianità dei nostri gesti, nelle azioni indiscriminate e antropocentriche, incapaci di considerare sia il resto dei viventi che il futuro della nostra stessa specie, e non in una punizione soprannaturale. Così come il ristabilirsi di una nuova alleanza tra l’umanità e il creato non risiederà in un patto con il divino, ma nella costruzione di un futuro nuovo, e del tutto diverso dai passi che ci hanno condotto fino a qui.