Ai folli, agli eroi, agli infami | Daniele Franzella | Rizzuto Gallery, Liminaria, Leandro Pisano

Il progetto è una riflessione sulla forma del linguaggio politico, scolpendo la traccia sonora relativa a registrazioni di archivio del 900, in particolare cinegiornali, enunciati e discorsi politici di capi di governo, governi costituzionali o regimi totalitari. Ogni verbalizzazione viene articolata in una sua determinazione straniante, che pur cancellando o rendendo di difficile lettura il contenuto, mantiene l’enfasi della matrice originale. Il messaggio stesso, udibile e non intellegibile, prende forma come una riflessione sul monumento smaterializzato, decostruito e decostituito dalla sua apparizione materica suggerita, comunque, attraverso meta-monumenti-diffusori di un meta-linguaggio; una lingua nuova che prende posto tra gli spazi che dividono le lingue conosciute e parlate. Il progetto prevede una trasmissione non necessariamente simultanea e in diretta (in streaming e via etere su radio FM) da Palermo e Marsiglia, inserendosi nel filone critico delle produzioni culturali sul post-colonialismo.